L’incontro con Elisabetta è uno di quelli che ha la potenza di cambiare il corso di un’intera esistenza. Per un semplice motivo: nei suoi occhi è impossibile non ritrovarsi. Sono occhi così grandi e veri da essere capaci di abbracciare ogni aspetto dell’esistenza. Il retreat in Marocco con lei e altre 11 meravigliose donne mi ha aperto il cuore, mi ha fatto sentire accolta, amata e “vista” così profondamente da rendermi coraggiosa al punto di scendere nella parte più buia di me e scoprirmi non solo capace di amarla, ma anche di trasformarla in talento. Espressione dell’energia creativa e vitale e dell’amore incondizionato, ecco l’immagine che porto con me nel cuore di Elisabetta. Autentica fonte di ispirazione nel percorso della vita e dell’autorealizzazione personale.

Rispondi