Scrivere una recensione sul lavoro di Elisabetta è impresa assai complessa, lo dimostra il tempo che mi ci è voluto per tradurre in parole l’incredibile quantità di input ricevuti, con la consapevolezza di non esserne ancora venuta a capo. Leggo le recensioni di tante donne prima di me e tutte mi parlano dei mille doni ricevuti, dell’ “Abbondanza”, it resonates deeply within.
Il mio personale ricordo però sono due occhi profondissimi e fermi che mi hanno messa con le spalle al muro, mi hanno “vista”, mi sono vista; così ho dovuto scegliere se continuare a raccontarmi le solite cavolate o intraprendere l’unica via percorribile, quella della “Verità” e non smetterò mai di esserne grata.

Verità quindi, che si traduce in sorellanza, empowerment, lacrime, bellezza, rigore, pratica, pratica, pratica. Se è questo ciò che cerchi, e lo è visto che sei qui a leggerCI, sappi che sei nel posto giusto.
Sat Nam Har Atma Kaur, o come mi piace pensarti, Nostra Signora dell’Abbondanza, la tua opera è luminosa e ti sostengo con tutto il cuore.

Rispondi