Questo articolo parla delle mie risorse dallo yoga.

E dopo tre giorni…risorse dallo yoga! Scherzo, anche se questa è una delle storie che trasversalmente attraversano la vita di tutti gli illuminati, o Avatar.

Sparire per 3 giorni, dentro un fiume come Guru Nanak, o in un sepolcro, come Gesù, e poi risorgere alla Luce portando al mondo una consapevolezza superiore, digerita dalla morte stessa.

Nanak uscì dal fiume recitando il Jap Ji, la preghiera del mattino dei Sikh, bellissima, che io stessa ho il privilegio di ripetere ogni mattino. Inizia col Mul Mantra, il mantra radice, e davvero è un nutrimento per l’Anima. Ti radica alla tua Anima.

Gesù risorse portando la visione ai suoi discepoli, passando il testimone della Luce e della speranza ad ognuno di loro, ad ognuno di noi.

Questo post non voleva essere però un post religioso o mistico, ma un post molto pratico sulle risorse yogiche a cui mi appello quando mi rendo conto che il mio sistema (non solo nervoso), o la mia tendenza personale o del momento (karma), mi stanno autoboicottando.

Molti studenti, e non solo, mi chiedono “qualcosa da leggere” sullo yoga.

Personalmente scoraggio questo approccio, perché penso che prima venga la pratica, e poi lo studio. Fermo restando che amo studiare, penso che la nostra società sia molto intellettuale, e poco esperenziale in modo profondo. E con questo intendo dire approfondire anima e corpo ciò che stai facendo.

Come insegnante di yoga, l’unico libro che consiglio vivamente, un must vero e proprio, è THE MIND di Yogi Bhajan, tradotto anche in italiano.

The Mind è la mia personale risorsa yogica (a  parte i consigli dei miei maestri e insegnanti e l’abitudine di aprire un manuale di yoga su una pagina a caso).

Ieri ero ingolfata dalle mille idee per un mio progetto personale e le cose da fare. Cose da studiare e imparare, e la vita quotidiana con le sue cose da sbrigare. Lavoro, documenti, e tutto il lato della cura della mia personcina, che per me è vita sana: spesa, cucina, mettere in ordine, sport, yoga, spazio per le persone amate e il divertimento e la lettura…

Mentre mi rendevo conto che il sovraccarico mentale stava avendo la meglio sull’efficienza e il piacere di fare le cose, mi sono fermata ed ho aperto The Mind. A primo acchito, la sensazione è che le meditazioni indicate per le 81 sfaccettature della mente ti servano tutte…Come si fa a scegliere? Così, dopo aver meditato con una delle mie meditazioni quotidiane, che costituiscono la mia Sadhana (pratica di yoga quotidiana), mi sono avvicinata al libro con più calma e spazio mentale, ed ho individuato la meditazione che mi serviva.

Sembra la meditazione dell’Uomo Ragno!

Bene, dopo la meditazione ho letto fino alle 2 del mattino (mentre gli amici mi invitavano ad uscire, ed io ehm..sono già sotto il piumone a leggere una cosa interessantissima! Zitelle, Il bello di vivere per conto proprio” di Kate Bolick), stamattina sveglia presto, 7 km di corsa a -4° (non so proprio come abbia fatto! forse la maglietta di Superman? la risata della mia flatmate e la promessa di una super Frühstück (colazione) dei campioni? ), visita ad uno dei mercatini delle pulci del fine settimana per cercare la scrivania dei miei sogni (stretta e lunga, di legno, antica: iniziamo a fare ordine! per lavorare bene mi serve una buona alleata, no?), e trovata in tempo record (come mezzora) che i miei geni arabi mi hanno aiutato a comprare a metà del prezzo proposto dal venditore, mentre i miei geni vichinghi/sherpa a caricarmela sulla testa fino a casa (da questa scrivania vi scrivo, vi saluta!), ora sto scrivendo un articolo per voi, e dopo scriverò un resoconto per mail ad una consulenza di numerologia tantrica. Poi cucinerò delle polpette di quinoa e lenticchie, e stasera esco a divertirmi, c’è una festa di surfisti, chi lo dice cha a Berlin non si surfa!

Ora, non è che ieri abbia pettinato bambole, o come ci piace dire in Sicilia “incartato torroncini”, ma la proiezione e lo spazio sono cambiati, oh sì che sono cambiati! Ieri ero caotica, ho fatto mille cose, ma la mia mente era in difficoltà nel dare un’organizzazione, oggi faccio col sorriso, e faccio tanto con un senso: oggi sono una SuperHero! E dire che ho praticato la mia nuova meditazione solo ieri e stamattina, mi domando che succederà dopo 40 giorni!

Ok, lo so, vi ho incuriositi.

Allora, qual è questa super meditazione (Uomo Ragno Meditation)?

Eccola!

ps. volevo fare una foto per mostrarvi il mudra (la posizione delle mani), poi ho pensato che sarebbe stato più utile un video, ma non potendo caricare il video sul blog, ho aperto il mio canale youtube, cosa che era nella mia to do list, ma non credevo lo avrei fatto oggi! (E cosa simpatica, aprendo Youtube sul browser, è apparsa la scritta: SEI GRANDE!).

YES, I AM! WE ARE!

Fatemi sapere come va la meditazione!

*La stupenda, meravigliosa illustrazione è di Costanza Coletti Illustration

Rispondi