La vita è fatta di voli e atterraggi.

Luci e ombre, sogni e veglia, sogni ad occhi aperti, veglia veglia, sveglia!

Il Kundalini Yoga mi ha dato delle lezioni molto dure, mi ha insegnato che le emozioni e le commozioni, quando guidano la nostra vita, possono portarci ad un fracasso.

E lì la vocina di una new-hippy con i dread biondi che dice: oh noooo! e che sarebbe la vita senza emozioni, è come essere morti, devi emozionaaaarti!!!

No. No no no. L’emozione del momento è l’emozione del momento. Prendiamo grandi abbagli dall’emozione del momento.

Il bisogno di grandi emozioni, di emozioni forti, potrebbe invece essere il segno che siamo un po’ anestetizzati, e per questo abbiamo bisogno di sentirci, e se non possiamo percepirci nella quiete del silenzio interiore, allora qualcosa all’esterno deve scuoterci: un nuovo “amore”, qualche droga, l’estasi del momento.

C’è una canzone di Lauryn Hill che amo tanto, I Gotta find Peace of Mind. E’ una conversazione (immaginaria?) fra la sua Anima – il suo Sé elevato – e la sua mente.

Tutto quello che voglio, è Peace of Mind.

Voglio una mente calma, lucida, aperta.

E per fare questo non devo fare altro che meditare. Non c’è altra via. Bisogna sedersi, ogni giorno, e meditare.

Anzi, ogni mattina. E prima di dormire anche.

Una volta una mia amica e insegnante, Sangeet Kaur, mi ha detto: la mattina non uscire dalla tua stanza finché la tua mente non è chiara. E’ così.

Senza disciplina non si va da nessuna parte.

La mente ci serve, non siamo noi a servire a lei per fare giravolte su noi stessi, giudicare il prossimo, rendere e renderci la vita impossibile.

Il cuore e la mente in contatto fra di loro generano intelligenza.

Generano una compassione profonda, amore vero, e non le telenovelas che ci fanno davvero perdere il contatto con l’amore. L’amore è molto di più di quello che la maggior parte delle persone pensa.

L’amore non è possesso né controllo. L’amore è un motore sempre acceso, senza cui il mondo non ha senso.

E dove non c’è amore, lì non ci stare. Dove non puoi praticarlo, dove non puoi esprimerlo, no, lì non ci stare.

L’amore non è solo la tua famiglia, il tuo fidanzato, i tuoi figli.

L’amore eleva ogni situazione, quando il cuore è connesso al cervello. Il tuo vicino, il tuo prossimo che tanto odi, è una persona esattamente come te. Mentre la disprezzi, mentre spettegoli, quando tradisci un segreto, stai mettendo le basi per la guerra. La stessa guerra che ti atterrisce, la stessa guerra dei controlli di sicurezza in aeroporto, la stessa guerra del viaggio della speranza nel Mediterraneo, delle bombe a Damasco.

E nel frattempo sei così impegnato ad amare tuo figlio, il tuo fidanzato, la tua mamma tanto che trovi anche il tempo di odiare il tuo vicino di posto in metro, che non ti rendi conto che se tuo figlio non farà come gli dici, e il tuo partner non ti amerà come vuoi essere amato tu, arriverai ad un collasso di senso.

E di nuovo avrai bisogno di emozioni forti, delle droghe ed un nuovo numero a cui mandare e da cui ricevere sms, che però se non ti risponde come e quando dici tu, beh, allora lo odi.

Non ti viene da ridere?

Su, rilassati.

Sei sulla Candid Camera dell’Universo.

Ama senza condizioni, svegliati, medita.

He says it’s impossible, but I know it’s possible

He says it’s improbable, but I know it’s tangeable

He says it’s not grabbable, but I know it’s haveable

Cause anything’s possible, oh anything is possible!

4 commenti su “Peace of Mind

Rispondi